La mia cucina greca | Blog diario di viaggio | Sabrina Merolla blog viaggi food blogger | Sabrina Merolla blog viaggi food blogger

Sabrina a...

Un viaggio alla scoperta di Gioia del Colle, città federiciana, capitale della mozzarella e patria del Vino Primitivo DOC.

Guarda il video

Sabrina a...

Vi porto in viaggio tra "sentieri infiniti". Dal borghetto di Montegrosso in terra di Andria, ai folti boschi al confine con la Basilicata, dove si nasconde il prezioso "tartufo bianchetto", fino a raggiungere Castel del Monte...

Guarda il video

Sabrina a...

Vi porto in viaggio alla scoperta di Polignano a Mare, borgo pugliese arroccato sulla costa, a 30km a sud di Bari dove nacque Domenico Modugno, celebre nel mondo come "Mr. Volare".

Guarda il video

Sabrina a...

Andiamo a Marina di Ugento, nel Salento, alla scoperta degli scenari e delle bellezze paesaggistiche di questo storico villaggio turistico pugliese riconosciuto e premiato come il miglior villaggio Robinson del mondo.

Guarda il video
2
Sabrina Merolla blog viaggi food blogger Segui e contatta Sabrina Merolla travel blogger food blog
Sei qui: Home > Buon Vento - Blog > La mia cucina greca
04 Maggio 2014

La mia cucina greca

L'evento culinario dell'Ente Nazionale per il Turismo Ellenico

Eccovi alcuni scatti dall’Aldemar Gourmet Touring, organizzato dall’Ente Nazionale per il Turismo Greco, in collaborazione con Eden Viaggi. Un simposio culinario che ha pervaso di aromi ellenici la scuola di cucinaEccelsa di Alberobello. 

Guidata dallo chef George Chatzopoulos, executive dell’Aldemar Hotel & SPA di Creta, mi sono dedicata alla preparazione dei “risoni con gamberi”. I "risoni" sono un tipo di pasta piccola con la forma di un chicco di riso allungato che i greci chiamano anche “orzo”. Si cuociono direttamente in padella (non in acqua bollente!) versandoli in un soffritto di olio extra vergine di oliva, cipolla, peperoni verdi e pomodori freschi tagliati a cubetti, a cui si unisce la salsa di teste gamberi frullate. Aggiunta finale di timo, salvia e prezzemolo a crudo. 

Un piatto semplice, veloce (cottura in meno di 10 minuti), ma intenso e molto aromatico, amalgamato dai tipici sapori greci, forti, schietti e speziati che sanno sprigionarsi anche ben lontano dalla terra dei classici, pervadendo aria, palato e… vestiti! 


Taverna greca

Per una sera sono tornata alle lunghe estati (ben 12!) trascorse a Corfù con la mia famiglia, tra le alte scogliere di Paleokastritsa e le lunghe distese sabbiose di Agios Georgios, dove le eterne mattine di sole incrociavano effluvi di gyros, souvlaki, fetapastitsio, tzatziki e moussaka.

Sulla terrazza di legno turchese, dal tavolo bianco, scrutavo la roccia brulla lambita dal mare cobalto, smeraldo, celeste, intenso, come i grani di salsedine fitti sulla pelle, che solo un altro tuffo lavava via.

Cristalli di un tempo limpido, dal sapore di anice, in un sorso di Ouzo, acceso, brioso e lento, come il gozzo azzurro che scivolava nell’estate greca. 
 
Kalo taxidi... e buon vento!

 

Sabrina Merolla Copyright © 2014. Tutti i diritti riservati.

comments powered by Disqus